2,080

UNA SCELTA IMPORTANTE

Posted by admin on gen 22, 2010 in SCRITTURE DELL'IO

“Andrea,Pietro,Francy venite:tocca a noi lavare la taverna”
“Basta non ce la faccio più”, dissi alle tre di notte scatenando l’ira di papà perché l’avevo svegliato. Basta devo scegliere!
Mi sdraiai sul pavimento e pensavo:Vico o Sardegna?Dura,durissima scelta!
Andare in un posto nuovo, la Sardegna,o lo splendido paesino di Vico?
A cosa potevo rinunciare?
Rinunciavo a dieci giorni magnifici con i miei amici, rinunciavo ai panini con le salamelle di Zippo (un nostro accompagnatore), rinunciavo al borgo più bello del mondo…La mia scelta era sul punto d’arrivo:destinazione Vico!!
La mattina seguente correndo in cucina dissi a mia mamma: “ho preso…” ma mi fermò “hai scelto Vico o la Sardegna?” lo sentii come un lungo coltello che mi tagliava in due. Riunione,pensai!Presi il bambolotto di mia sorella e lo misi sul letto( d’altronde dovevo parlare con qualcuno), gli dissi le mie opinioni, quello che pensavo e intanto lui chiuse gli occhi.
Scelta saggia quanto dura.
“Mamma vengo con voi in Sardegna!”
Il bello è che non mi sono perso nulla e ho avuto il piacere di vedere un magnifico posto nuovo.

Marco

Tags: , , , , , , ,

 
67

UNA SCELTA IMPORTANTE

Posted by admin on dic 18, 2009 in SCRITTURE DELL'IO

Era il primo anno di asilo, il giorno della mia prima gita! Al mattino mi alzai tutta contenta, feci colazione, mi lavai ma… Che cos’è quel punto rosso che ho sul naso?!
Mia mamma disse subito che era varicella e che non potevo assolutamente andare in gita.

“ Noo…mamma, per favore!” continuavo a frignare, ma la sua risposta fu sempre un solo, bruttissimo no. Al che incomincia a piangere come una fontana! Dopo una lunga esplorazione del mio corpo da parte di mia madre. Questa mi disse:”è l’unico puntino rosso se vuoi andare vai, però sappi che è pericoloso”. Di primo impatto fui felicissima, ma poi la parola “pericoloso”, incominciò a farmi venire parecchi dubbi. “ E se poi muoio?” dissi tra me e me. I miei pensieri furono interrotti da un preoccupato “Allora?” della mamma. Non le diedi alcuna risposta, ma corsi immediatamente sotto le coperte e dissi che io non andavo da nessuna parte, ero ancora piccola per morire. Ella accolse la mia decisione con soddisfazione, e mi promise che nel pomeriggio mi avrebbe portata in terrazza a guardare il Torrazzo ( che era il mio passatempo preferito!).

Gaia 3B

Tags: , , , , , ,

Copyright © 2017 www.vida.gov.it All rights reserved. Theme by Laptop Geek.